Select Page

L’arancio amaro “bigaradier” : il suo fiore profuma le colline di maggio.
Non cercare di gustare i frutti, sono arance amare ! I produttori riuniti nella cooperativa agricola Nérolium coltivano ancora oggi questo arancio che produce diversi raccolti all’anno.
Il fiore viene raccolto a mano a maggio poi è distillato negli alambicchi monumentali della fabbrica di Golfe-Juan e produce : l’olio essenziale di Neroli, utilizzato nella produzione di profumi, e l’acqua di fiori d’arancio, utilizzata per le sue qualità terapeutiche e il suo aroma in cucina e in pasticceria.
Le arance verdi vengono raccolte in ottobre-novembre. L’olio essenziale contenuto nella corteccia è estratto per l’aromatizzazione alimentare.
La frutta matura, raccolta da gennaio a marzo, permette la produzione artigianale di confetture o marmellate molto apprezzate dagli amatori.